Home

I miei pensieri, le cose che scrivo le metto giù d’istinto, ci penso poco. Le scrivo per lasciarle a te figlia mia, alla tua vita e all’amore che a voce non so esprimere.

I miei articoli recenti


  • Fuori posto.
    Sono sempre stato fuori posto, è un dato di fatto.
  • Il ritorno.
    Quanto a passare gli anni via, lontano, non ci hai pensato. Le cose scorrono e il soccorso dei ricordi appanna la vista; i palazzi diventano opachi, indistinti e, proprio per questo, belli come non lo sono mai stati. Il tempo passa, i ricordi ingialliscono al pallido sole della tua stessa vista.  Posti, angoli, scale, alberi,… Continua a leggere Il ritorno.
  • Sopra il pelo dell’acqua.
    Dal profondo ti divide solo un legno, esso ha la dignità di barca, ma è sempre un legno…
  • La stanza nella roccia
    Quanto possa essere complicata una risposta il signor McPowell lo capì in quel momento, senza avere il coraggio di guardare Jim rispose :”Si!”.
  • Tienimi la mano.
    Mi tieni la mano e la auto non urlano più, la gente sbraita ma io non la sento, mi tieni la mano e non ho più paura.
  • La stanza nella roccia 2
    Jim non riusciva a scorrere il dito sulla carta geografica senza immaginare avventure mirabolanti al comando di prodi avventurieri
  • Il colore della pelle.
    il colore è mondo, è vita. Il colore non è mai solo bianco o nero.
  • Una verità, mille verità, un centro fra mille centri.
    Siamo al centro delle cose, siamo al centro del pensiero e tutti sono conformi al centro. Piccolo punto in un insieme di punti vediamo solo il nostro prossimo ponendoci dove abbiamo il diritto di essere. Siamo nella nostra verità, nel nostro centro.
  • La stanza nella Roccia 1
    Jim era un tifone di fantasie, storie immaginarie riempivano il semplice della vita. La mente del ragazzo era un tumulto di cose da fare e sogni da compiere…